Gaudats Junk Band

Strumenti musicali costruiti con materiale di riciclo

L’intuizione di Daniele Guidotti di creare strumenti musicali con il materiale di riciclo è legata al particolare contesto di Capannori, comune in provincia di Lucca particolarmente attento alla tematica del riciclo-riuso e primo comune italiano ad aver aderito all’iniziativa Rifiuti Zero. Il contesto ha contribuito a creare un humus fertile per trasformare i rifiuti da materiale di scarto a risorsa. Gaudats Junk Band è un gruppo musicale che utilizza questi strumenti nei propri concerti e, collateralmente, promuove un processo di sensibilizzazione del pubblico circa il tema della salvaguardia dell’ambiente e del riciclo.

Fare è pensare

Unendo le conoscenze musicali a quelle artigianali, Daniele Guidotti riesce a costruire strumenti musicali a partire da materiale di scarto. Per fare ciò è necessario conoscere in maniera dettagliata gli oggetti che si andranno a combinare tra loro affinché l’unione risulti efficace. La costruzione dello strumento ha sempre a monte un’idea che guida e controlla il processo di azione, avanza per prove ed errori, si auto-migliora, spinge a superare ostacoli, a ri-tarare l’azione o ad intraprendere nuove strade. Ci si domanda sempre che cosa si può fare con il materiale a disposizione e si ricerca la combinazione più efficace alla luce del nostro scopo.

Imparare a imparare

Il funzionamento dello strumento conferma la validità della scelta dei materiali da combinare e costituisce un feedback positivo immediato, dimostrando che è possibile continuare a cercare nuove modalità di combinazione. Ciò porta a pensare a come sfruttare al massimo le potenzialità dei diversi materiali, osservando la loro forma, la loro struttura, la loro capacità di emettere un certo tipo di suono, aprendo a un numero elevatissimo di possibili creazioni.