IKEA Hackers

Sabotatori di mobili svedesi

L’idea è nata a Jules (pseudonimo dell’inventore) nel 2006 che, navigando in rete, ha trovato che molti come lei condividevano la passione di customizzare i mobili dell’IKEA e trasformarli in qualcos’altro di completamente diverso o più efficace. Per raggruppare queste persone, creò il blog Ikea Hackers.

Co-conoscere

Ognuno può partecipare all’ampliamento del sito, condividendo con gli altri la propria idea che può diventare stimolo per ulteriori sviluppi. Si realizza una comunità aperta, partecipata e in continua espansione, che si giova del contributo di ognuno. 

Imparare a imparare

La persona è stimolata a pensare a come ri-utilizzare creativamente e ri-assemblare i pezzi già dati, creando oggetti nuovi, destinati a un ambito di utilizzo diverso da quello iniziale. La coscienza del materiale a cui la persona perviene tramite la manipolazione, permette di andare oltre l’impiego ad hoc dell’oggetto, aprendo a nuove possibilità.